Two Person's Hands Holding a Sand

Spostare il matrimonio: ecco come fare

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Spostare la data del matrimonio: consigli pratici e una buona dose di ottimismo!

Nelle ultime settimane le domande più frequenti che mi sono state fatte sono: “Dovremo spostare il matrimonio?” “Come possiamo posticipare il nostro matrimonio?” “Come devo gestire il mio matrimonio rinviato?”

Io per prima, non lo nascondo, ho provato sconforto quando ho preso coscienza del fatto che in questo periodo alcuni sposi avrebbero dovuto spostare il loro matrimonio. La COVID-19, la pandemia che continua a diffondersi rapidamente non lascia spazio all’interpretazione: l’unica cosa da fare è cercare di arginare i contagi.

La vita sopra ogni cosa, niente di più giusto. Ma dei sogni che ne facciamo?

Superato il turbamento iniziale mi sono subito messa a lavoro. Ogni coppia di sposi ha diritto di celebrare il proprio matrimonio in sicurezza e in un clima festoso e rilassato. L’amore che lega una coppia che decide di sposarsi è talmente forte e profondo che merita un momento di gioia indimenticabile.  

Ho pensato quindi di darvi qualche buon consiglio e una buona dose di positività per affrontare momenti come questo in cui arriva la necessità di spostare il proprio matrimonio. Allora fate un sospiro profondo. Accettate che un problema si sia messo davanti alla realizzazione imminente del vostro sogno. Armatemi di santa pazienza.

Spostare il proprio matrimonio è un’operazione complessa che richiede tempo e concentrazione. Ma è una cosa possibile. Basta organizzare il lavoro ed essere flessibili sulle date e condizioni della riprogrammazione. Con un approccio lucido a aperto al cambiamento il vostro sogno è al sicuro.

Riccardo Palazzi per Sicilian Wedding and Event

Prendete coscienza della situazione

Come non comprendere e condividere lo sconforto in cui siete caduti quando avete realizzato di non poter celebrare il vostro matrimonio nel giorno stabilito. Quel giorno forse è significativo per voi oppure lo avete scelto perché legato ad uno specifico ricordo. Comunque sia, dopo tutto il tempo trascorso ad organizzare il vostro giorno speciale in ogni minimo dettaglio, l’idea di doverlo cambiare è un duro colpo.

Non vergognatevi se vi sentite tristi e sconsolati, ma cercate di non cadere nel vittimismo o in un buco nero di immobilità. Accettare quanto sta accadendo è il primo passo verso una reazione positiva al problema. Da psicologa voglio consigliarvi di esprimere ai vostri cari i sentimenti che state provando liberandovi il cuore e trovando la spinta a ripartire. Quindi mettervi a lavoro per riprogrammare il vostro matrimonio (leggi i miei consigli su come affrontare psicologicamente questa situazione)

Mantenete la calma e definite un piano d’azione

Mantenere la calma vi permetterà di agire con razionalità e ottimismo. Pensate che qualsiasi sia la causa che ha determinato lo spostamento del matrimonio si tratta pur sempre di una condizione temporanea. Non smettete di sognare e mettete nero su bianco tutte le azioni necessarie da compiere per “sospendere” il matrimonio e posticiparlo ad una nuova data. Approcciatevi all’ arduo compito proprio come fareste con un progetto lavorativo. Preparate un piano d’azione fatto di operazioni da compiere e relative tempistiche

Contattate tutti i fornitori e opzionare le date

Per prima cosa sarà necessario contattare tutti i fornitori e discutere con ognuno di loro della possibilità di individuare una nuova data per l’evento. Naturalmente se avete deciso di sposarvi in Chiesa dovrete contattare subito anche la parrocchia e affrontare con il sacerdote la questione di una nuova disponibilità della Chiesa.

Questo momento sarà forse il più delicato e potreste scoraggiarvi nel verificare che non tutti i fornitori hanno la stessa disponibilità. Il consiglio che voglio darvi è quello di prendere in considerazione più di una data così da lasciarvi diverse alternative e ritornare da ogni fornitore a più riprese.

Questa fase richiederà da parte vostra una buona flessibilità per prendere in considerazioni nuove ipotesi. Per esempio, se diventasse difficile bloccare una nuova data di sabato, valutate l’idea di sposarvi in un giorno infrasettimanale. Oppure perché non rivedere la stagione che avete scelto inizialmente immaginandovi dentro alla calda atmosfera di un matrimonio invernale? 

Bloccate le partecipazioni o ripensatele

Mentre cercate di trovare una nuova data, dovrete avvisare tutti gli invitati del cambio di programma. Se non avete ancora stampato le partecipazioni mettetevi in contatto con il vostro grafico per cambiare i testi.

Se invece lo spostamento del matrimonio è stata una doccia fredda a ridosso della data delle nozze (come probabilmente sta accadendo per gli sposi di questo specifico periodo) pensate a come poter avvisare i vostri invitati senza necessariamente ristampare le partecipazioni. 

Per esempio, se avete realizzato il vostro sito potreste utilizzarlo per veicolare il messaggio anche in modo originale ed emozionante. Oppure che ne pensate di un video da condividere in cui rassicurate i vostri cari e sorridenti e sereni date le opportune comunicazioni? 

Verificate l’iter burocratico da seguire 

I documenti che probabilmente avrete già prodotto hanno validità di 180 giorni. Ricordatevi di confrontarvi con il vostro sacerdote per richiedere il rinvio del Consenso Matrimoniale. Contattate comunque l’Ufficio di Stato Civile del vostro comune per sapere esattamente cosa fare in merito alle pubblicazioni matrimoniali. 

Rivedere il wedding project

Portati a temine tutti i compiti urgenti e necessari per rinviare il matrimonio, potrete ripartire con l’organizzazione nella nuova data. Con alcuni fornitori di prodotti come ad esempio le bomboniere, o di servizi come il fotografo, l’animazione e la musica non saranno necessarie modifiche rispetto al progetto originario

Concentratevi quindi sugli aspetti che necessitano una revisione. Ripensate al menù in funzione della nuova stagione scelta, programmate nuove prove abito e organizzate nuovamente gli appuntamenti con il vostro hair stylist e il Make Up Artist. Per quanto riguarda gli allestimenti siate pronti a rivedere la scelta iniziale dei fiori. Acquistare fiori che non siano di stagione farebbe lievitare i costi. Affidatevi al vostro Flower Designer che saprà consigliarvi gli allestimenti più idonei al nuovo periodo. Certamente nel rispetto dello stile, della palette di colori e del vostro portafoglio.

Negoziate con i fornitori 

Proprio in tema di portafoglio sento già che state per chiedermi: “se devo spostare il matrimonio perderò tutti gli acconti?”.  Se lo spostamento del matrimonio è legato ad una causa di forza maggiore come quella che stiamo vivendo, potrete chiedere ai vostri fornitori di “congelare” gli acconti dati e riutilizzarli nella nuova organizzazione. In ogni caso se avete scelto dei veri professionisti troverete disponibilità e flessibilità. Siate anche voi pronti ad affrontare il cambiamento con la giusta apertura e preparatevi ad ottimizzare il vostro budget in un nuovo modo.

Con questi consigli potrete affrontare lo spostamento del vostro matrimonio nel modo più positivo e costruttivo possibile. Se comunque vi trovate in questa situazione e avete bisogno di un supporto esperto, contattatemi e sarò felice di aiutarvi. Posso rispondere a domande specifiche, seguire l’intero processo o aiutarvi a negoziare con i fornitori. 

Alla fine di questo articolo, mi piacerebbe che oltre a suggerimenti pratici, vi rimanga il mio messaggio di solidarietà e speranza che ho chiesto ad un bravissimo artista, Riccardo Palazzi, di tradurre in illustrazioni. Così che vi resti in viso un sorriso a colori per affrontare i momenti difficili!

Tania Costantino – Full Service Wedding Planner in Sicily